• Il Progetto

      La Direzione Regionale Istruzione, Formazione e Lavoro (Autorità di Gestione del POR FSE Lazio 2014-2020), in co-programmazione con la Direzione Regionale Inclusione Sociale dell’Assessorato Politiche Sociali, nell’ambito della Sovvenzione Globale “efamily” del POR FSE, ha scelto di attivare una seconda edizione dell’iniziativa attinente l’erogazione di “Buoni per la fruizione di servizi per l’infanzia”. Si tratta di una misura di sostegno rivolta ai nuclei familiari con minori, che intende assicurare le migliori condizioni educative, di socializzazione e di inclusione dei bambini e, al tempo stesso, favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e sostenere le pre-condizioni necessarie per favorire la partecipazione dei soggetti che hanno la responsabilità genitoriale di un minore, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro, così come stabilito dalla raccomandazione (2008/867/CE) della Commissione sull’inclusione attiva. L’attività di cui al presente Avviso si inserisce nell’ambito delle iniziative già avviate dalla Regione Lazio con la finalità di aumentare la fruibilità del servizio di asilo-nido e in complementarità alle iniziative poste in essere dallo Stato (bonus asilo-nido). In particolare, si mira ad intercettare quella fascia di utenza che non riesce ad accedere al servizio pubblico, per mancanza di posti disponibili, per assenza del servizio o per inconciliabilità rispetto alle proprie esigenze di vita quotidiana, dovendo, conseguentemente far ricorso ai servizi privati sopportandone i relativi costi. Nel dettaglio, l’avviso pubblicato, attuato nel quadro della Sovvenzione Globale “efamily” gestita da un R.T.I. costituito da Edenred Italia S.r.l. e Mbs S.r.l (si veda www.efamilysg.it/), ha come oggetto l’erogazione di buoni servizio alle famiglie, finalizzati all’abbattimento dei costi di frequenza per l'accoglienza dei bambini (3-36 mesi) presso gli asili-nido nel territorio della Regione Lazio, accreditati ai sensi della DGR n. 903/2017 o nelle more dell’accreditamento, per il periodo 1° settembre 2021 – 31 luglio 2022 (Anno Educativo 2021-2022). Saranno ammesse domande riferite ad un minore iscritto ad un asilo nido non ancora accreditato unicamente se quest’ultimo ha presentato richiesta di accreditamento entro la data del 31 dicembre 2021. I contributi saranno erogati direttamente ai richiedenti ammessi a fronte della rendicontazione delle spese sostenute per il pagamento delle rette mensili e di una frequenza mensile minima di 5 giorni. Il valore del buono servizio corrisponde al valore della retta mensile effettivamente pagata fino ad un massimo di 400 euro mensili, al netto di eventuali altri contributi ricevuti a valere sulla stessa spesa. In caso di approvazione saranno quindi accantonate risorse corrispondenti al valore della retta mensile dichiarata moltiplicato per il numero di mensilità indicate. In sede di liquidazione verrà comunque riconosciuto solo il costo effettivamente sostenuto. La durata di validità dei buoni servizio coincide con la frequenza agli asili-nido per l’anno educativo 2021-2022, per le 11 mensilità comprese tra il 1° settembre 2021 e il 31 luglio 2022. È possibile rendicontare e chiedere il rimborso anche di spese già sostenute, relative alle mensilità dell’Anno Educativo 2021-2022 precedenti alla data di presentazione della domanda; si rimanda alle modalità tecniche di richiesta dei fondi, indicate nell’Avviso. L’importo complessivamente stanziato dall’avviso è di 6 milioni di euro. Possono presentare domanda per il presente intervento coloro che hanno la responsabilità genitoriale di un minore iscritto ad un asilo-nido nel territorio della Regione Lazio. Nel caso in cui il richiedente intenda usufruire dei buoni servizio per più di un minore, dovrà presentare una domanda per ciascuno di essi. Al momento della presentazione della domanda, il richiedente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:
      • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno stato non facente parte dell’Unione Europea in possesso di regolare permesso di soggiorno CE (ai sensi del D.lgs 286/98 e ss.mm.ii.);
      • essere residente o domiciliato in uno dei comuni della Regione Lazio;
      • avere la responsabilità genitoriale del minore destinatario del servizio per l’infanzia;
      • essere la persona che sostiene il pagamento delle spese relative all’asilo nido frequentato dal minore;
      • avere un ISEE (ultima certificazione ISEE in corso di validità) di importo pari o inferiore a 60.000 euro.
      La modalità di presentazione delle domande è “a sportello” e pertanto potranno essere presentate domande a partire dalle ore 14:00 del giorno 28 ottobre 2021 fino all’esaurimento delle risorse disponibili o fino al termine ultimo previsto, entro le ore 23:59 del 30 giugno 2022. Si ricorda che, qualora la domanda non venga redatta e trasmessa utilizzando la Piattaforma efamily http://buoninido2122.efamilysg.it nelle modalità descritte, la stessa non verrà considerata valida ai fini del presente avviso. In questi casi la domanda non sarà pertanto ammessa e il soggetto richiedente potrà presentare una nuova domanda. L’elenco degli asili nido accreditati è consultabile sul portale regionale S.I.R.S.E Lazio, al seguente indirizzo https://sirse.regione.lazio.it/sinselazio/ (selezionando “Download Elenco Nidi Accreditati”).  

      Contatti

      Per eventuali informazioni, sono a disposizione dei richiedenti che ne abbiano bisogno, i seguenti servizi di supporto:
      • Pubblicazione istruzioni e FAQ sul sito www.efamilysg.it;
      • Contact center attivo 8 ore al giorno dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30 via mail all’indirizzo info@efamilysg.it e telefonicamente al numero verde 800 279 948.
        • Il Progetto

          Per fronteggiare gli effetti negativi derivanti dalla situazione emergenziale, anche nel settore dei matrimoni, la Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e la Ricerca della Regione Lazio ha previsto un apposito stanziamento straordinario una tantum di 10 milioni di euro in favore delle coppie, italiane o straniere, che contraggono matrimonio o unione civile nel Lazio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. E quanto previsto dall’avviso pubblico, gestito dalla società in house LAZIOcrea S.p.A. che, utilizzando le risorse rivenienti dal trasferimento statale di cui all’art. 26 del D.L. 41/2021 e al D.P.C.M. 30 giugno 2021, concede contributi a fondo perduto allo scopo di rimborsare spese inerenti all’evento del matrimonio o dell’unione civile.
            • Il Progetto

              Visitare il Lazio non è mai stato così bello. Grazie a “Più notti, più sogni. +Experience”, il programma dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, chiunque desideri trascorrere le sue vacanze sul territorio laziale potrà ricevere in regalo notti gratis e sconti sulle tante esperienze da vivere tra le bellezze naturali, storiche, culturali ed enogastronomiche del territorio.

              L'iniziativa prevede infatti diverse tipologie di bonus dedicate al turista che decida di pernottare presso le strutture ricettive del Lazio: una notte in più, se ne vengono prenotate due o tre nella stessa struttura ricettiva; due notti in più se ne ne vengono prenotate cinque.

              Inoltre verrà offerta la possibilità di usufruire di una esperienza di viaggio a 360 gradi, unica e personalizzata, attraverso significativi sconti sulle experience: le experience sono attività e servizi turistici unici i cui costi sono finanziati in modo rilevante dalla Regione, generando così uno sconto significativo al turista: legati al turismo culturale identitario (borghi, turismo religioso, siti archeologici, musei e luoghi della memoria), ma anche a eventi culturali e artistici (musica, teatro, spettacoli dal vivo, manifestazioni e rievocazioni storiche), al turismo outdoor e allo sport all’aria aperta (itinerari e rete dei cammini, ecoturismo, cicloturismo, equiturismo, trekking, mountain bike, orienteering, nordic walking, speleoturismo, immersioni subacquee, competizioni internazionali e nazionali di calcio, tennis, rugby e golf), alla salute, l'enogastronomia, il turismo rurale, i trasporti o le terme.

              L'iniziativa “Più notti, più sogni. +Experience” è rivolta a tutti i turisti italiani e stranieri, nonché residenti del Lazio, che sceglieranno di visitare la Regione Lazio entro il 30 novembre 2022.

              Qui sono disponibili tutte le informazioni relative all'iniziativa, l'elenco delle strutture e dei tour operator che aderiscono.

                • Il Progetto

                  Duemila euro per gli sposi che decidono di convolare a nozze utilizzando prodotti e servizi delle imprese laziali: il bonus si chiama “Nel Lazio con amore” ed è a disposizione di tutti gli sposi, anche di coloro che abbiano già detto “si”, con rito religioso o civile, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. Il bonus è una forma di sostegno sia alle giovani coppie che al settore matrimoni nella sua interezza, dopo il duro stop dovuto alla pandemia da Covid-19: sono stati stanziati a questo scopo 10 milioni di euro. Ecco come funziona: verranno rimborsate spese legate al matrimonio ed effettuate con pagamento tracciabile presso aziende che lavorano sul territorio della Regione Lazio fino ad un massimo di duemila euro per ogni coppia. Le spese ammissibili sono ad esempio: acquisto di bomboniere; noleggio auto da cerimonia; acquisto abito e accessori da cerimonia per sposo o sposa; addobbo floreale; servizi di catering e ristorazione (massimo 700 euro); servizi alla persona legati al giorno del matrimonio, come acconciatura e trucco; viaggio di nozze (massimo 700 euro); affitto sale e location per cerimonia e banchetto; servizi di riprese video e book fotografico; servizi di animazione, intrattenimento, spettacolo; servizio di wedding planner; acquisto fedi nuziali; stampa delle partecipazioni. Ogni coppia potrà presentare un massimo di cinque documenti di spesa, dove dovrà essere chiaro e certificabile che la spesa è stata sostenuta nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023, non deve essere stata effettuata tramite e-commerce e obbligatoriamente pagata con sistemi tracciabili (bonifico o pagamento elettronico), in regola con la normativa fiscale e adeguatamente giustificata in relazione all'evento matrimonio. Le domande potranno essere inoltrate solo attraverso lo sportello telematico disponibile a questo LINK al sito https://regione.lazio.it/nellazioconamore a partire dal 28 febbraio 2022 alle ore 10.00. Per accedere al bando è necessaria una PEC. Tutte le info e i dettagli sono consultabili sul sito. Per tutti i dettagli e le informazioni, questo il sito di riferimento: https://www.regione.lazio.it/nellazioconamore
                    • Il Progetto

                      Sono state pubblicate le graduatorie dei vincitori del secondo bando Dottorati Industriali e dei progetti ammessi al finanziamento della Regione Lazio: cinque milioni di euro e centonove percorsi di alta specializzazione sono stati messi a disposizione delle Università con l'avviso pubblico “Intervento per il rafforzamento della ricerca e innovazione nel Lazio – incentivi per i dottorati di innovazione per le imprese e per la PA” Questa seconda edizione è stata contraddistinta da una importante novità: la presenza di due distinte tipologie di dottorati di innovazione, quelli in collaborazione con con imprese ed enti pubblici del territorio (104 borse) e quelli da realizzare insieme alla Pubblica Amministrazione regionale (5 borse sperimentali). I progetti finanziati riguardano l'ambito della Smart Specialization Strategy regionale e in particolare l’innovazione tecnologica e digitale, ma anche la transizione ecologica e l’innovazione sociale; sono stati inoltre premiati progetti su tematiche connesse all’Agenda Digitale Lazio, a Impresa 4.0 e ambiti riguardanti la ricostruzione post-sisma, rischio sismico e prevenzione di eventi sismici. Per quanto riguarda la prima tipologia di dottorati, quelli in collaborazione con con imprese ed enti pubblici del territorio, i percorsi sono stati presentati da 11 università statali e 4 università non statali del Lazio, in partnership con imprese ed enti pubblici con sede nel territorio regionale: 33 progetti sono stati all’Università degli Studi di Roma La Sapienza, 24 all’Università degli Studi Tor Vergata, 18 all’Università degli Studi Roma Tre, 6 all’Università della Tuscia, quindi a seguire i progetti finanziati all’Università degli Studi Niccolò Cusano, all’Università Cattolica del Sacro Cuore, all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, all’Università Foro Italico e alla Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA). Le borse di studio per la prima tipologia di dottorati sono erogate con le seguenti modalità:
                      • Nel caso di partnership tra Università e Grandi imprese, la sovvenzione della Regione Lazio è del 50%;
                      • Nel caso di partnership tra Università e Piccole e Medie Imprese o altri Enti pubblici, studi professionali, enti no profit e fondazioni, la sovvenzione della Regione Lazio arriva al 70%.
                      Per quanto riguarda la seconda tipologia di dottorati, quella sperimentale, l'attività verrà finanziata al 100% da Regione Lazio: sono state avanzate 17 candidature valide per l'attivazione di massimo 5 borse e in base ad un'analisi dei bisogni interni delle strutture regionali verranno selezionate le candidature più idonee, per poi successivamente attivare i partenariari con gli Atenei. Il percorso di dottorato si articolerà, per entrambe le tipologie, in 3 anni, con la possibilità di svolgere un periodo all’estero tra i 3 e i 6 mesi.
                        • Il Progetto

                          Teatro, letteratura, musica e fumetto: sono queste le categorie a cui si rivolge la call to Action di A.LIVE chiamata alle arti per giovani talenti che darà la possibilità di partecipare alla rassegna A.LIVE - Micro Rassegna di Arte Urbana. Una tre giorni di laboratori, eventi ed esibizioni che 11, 28, 25 giugno 2022 animeranno BIBLIOparkle, l’installazione urbana allestita a Monterotondo progettata dall’Associazione giovanile Paesarte vincitore del bando VitaminaG - realizzato nell’ambito del programma GenerAzioni Giovani delle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Gioventù.

                          Un invito rivolto a disegnatori, attori, musicisti, scrittori di qualsiasi nazionalità e di età compresa tra gli 11 e i 25 anni che si confronteranno sul tema della Trasformazione. Ognuna delle tre giornate avrà un settore di riferimento, teatro, letteratura e musica, e saranno così scandite: nel corso della mattina spazio ai laboratori per i bambini, mentre nel pomeriggio alle esibizioni di giovani talenti selezionati. 

                          A fare da cornice ad A.LIVE chiamata alle arti per giovani talenti sarà il palco di BIBLIOparkle negli spazi esterni delle Biblioteca Comunale Paolo Angelani di Monterotondo, uno spazio di incontro e socialità. Un’opera fatta sull'ingombro di due stalli auto realizzata attraverso un work shop di autocostruzione con 15 giovani del territorio.

                          Il bando e le modalità di partecipazione sono online e consultabili su www.paesarte.it/site/bando.pdf  ; c’è tempo fino al 30 Aprile

                            • Il Progetto

                              Inclusione e partecipazione: questi gli obiettivi di Lazio Autism Friendly, progetto dellAssociazione Not Equal vincitore del bando VitaminaG - realizzato nell’ambito del programma GenerAzioni Giovani delle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Gioventù.

                              Un nuovo progetto editoriale per dare visibilità, documentare e mappare i luoghi, le iniziative, gli eventi culturali e i percorsi pensati da e per persone neurodiverse. Non solo; attraverso un call online già attiva, verrà creata una redazione di persone autistiche che, coordinate dallAssociazione Not Equal, realizzerà una interessante serie di video-servizi, podcast e reportage per raccontare il territorio in modo nuovo.

                              La call to action è già attiva sul sito www.autismfriendly.it ed è rivolta a tutti i giovani neurodivergenti Under 35. Coloro che entreranno a far parte del gruppo redazionale, avranno la possibilità di partecipare a workshop gratuiti di scrittura creativa, video-making, public speaking e podcasting. Avranno la possibilità di lavorare in gruppo alla mappatura di luoghi, spazi, eventi, manifestazioni, percorsi, contesti ‘autism-friendly’ ovvero che dedicano particolare attenzione alle persone autistiche e, in generale, alla disabilità e alle diversità culturali.

                                • Il Progetto

                                  Più di 2400 convenzioni con teatri, cinema, musei, esercizi commerciali, palestre in tutto il territorio laziale e la possibilità di scaricare voucher per l’accesso gratuito al cinema e ad eventi culturali e sportivi. LAZIO YOUth CARD è un App che raccoglie offerte e agevolazioni riservate ai ragazzi di età compresa trai i 14 e i 29 anni. La carta fa parte del circuito delle carte giovani europee “EYCA” e dà la possibilità a più di 6 milioni di giovani in tutta Europa di fruire di offerte messe a disposizione dai vari paesi convenzionati. Per avere maggiori informazioni clicca qui LAZIO YOUth CARD
                                    • Il Progetto

                                      In occasione della Giornata Nazionale per la promozione della lettura, la Regione Lazio rilancia l'iniziativa “Buoni libro con LAZIO YOUth CARD”, auspicando lo stesso successo della precedente edizione. Al progetto sono stati destinati 100.000 euro in buoni libro, che i possessori di LAZIO YOUth CARD potranno spendere presso le librerie del territorio aderenti all’iniziativa. 

                                      Una iniziativa dal duplice valore: incentivare i giovani alla lettura e rafforzare e valorizzare le piccole librerie del Lazio. 

                                      "Vogliamo aiutare i nostri ragazzi ad innamorarsi della lettura perché leggere è fondamentale per la crescita e lo sviluppo di ognuno di noi. - ha dichiarato Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio - Siamo particolarmente orgogliosi della LAZIO YOUth CARD che per due anni consecutivi è stata riconosciuta come miglior Carta Giovani d'Europa per i tanti servizi che offre. Questa App è senza dubbio uno strumento che mettiamo nelle mani dei nostri ragazzi per stimolare la loro curiosità, per spingerli ad affrontare nuove sfide e per fargli conoscere il mondo, anche attraverso i libri"

                                      Ogni possessore grazie all'app LAZIO YOUth CARD, potrà usufruire di un buono del valore di 10 euro per l'acquisto di libri. Il buono potrà essere utilizzato vidimando il coupon scaricato nell’App direttamente alla cassa di una delle librerie indipendenti aderenti all'iniziativa. 

                                        • Il Progetto

                                          C'è tempo fino al 4 aprile per accedere al contributo fino a mille euro erogato dalla Regione Lazio per sostenere le famiglie dei lavoratori in difficoltà: il bando si rivolge in particolare a lavoratrici e lavoratori che durante il 2021 abbiano subito un periodo di sospensione dal lavoro a zero ore con ammortizzatori sociali. Il contributo, come spiegato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, è diretto sia all'acquisto di testi e materiale di consumo per frequentare la scuola o l'Università, che di tecnologia hardware e software per la connessione wifi. La possibilità di accedere al sostegno economico è aperta anche ai lavoratori in difficoltà senza figli, che possono utilizzare il contributo per frequentare corsi di formazione e master universitari. Con questo bando ha dichiarato il Presidente Zingaretti diamo ai genitori un aiuto concreto per garantire ai propri figli la possibilità di svolgere in serenità il proprio percorso scolastico e universitario. Allo stesso tempo diamo ai lavoratori e alle lavoratrici senza figli, l’opportunità di investire nella formazione per rafforzare le proprie competenze con la possibilità di frequentare corsi di formazione e master universitari”. I destinari dell'intervento sono lavoratrici o lavoratori maggiorenni a cui sia stata applicata la Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria o Straordinaria o in Deroga oppure destinatari di trattamento salariale in costanza di rapporto di lavoro relativo al FIS o a altri Fondi Bilaterali, con sospensione a zero ore nel corso dell’annualità 2021. Al momento della richiesta devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
                                          • Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell'Unione Europea o permesso di soggiorno
                                          • Residenza o domicilio nella Regione Lazio
                                          • Titolarità di un conto corrente bancario (anche da cointestatario) o di carta prepagata con IBAN
                                          • Essere genitore di figli regolarmente iscritti durante l'anno scolastico 2021/2022 presso scuola primaria o secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado o presso università pubbliche o private. Per chi presenta la domanda per i figli, la richiesta può essere inoltrata per ogni figlio in età scolare o universitaria fino a un massimo di 3 figli.
                                          oppure
                                          • essere iscritti ad un percorso formativo finalizzato al rafforzamento delle proprie competenze
                                          • Attestazione ISEE 2022 (relativa ai redditi 2020) pari o inferiore a 25mila euro
                                          Nel dettaglio, il contributo economico è ripartito così:
                                          • 1.000 euro per coloro che nel corso del 2021, per un periodo uguale o superiore alle 28 settimane, hanno usufruito della Cassa Integrazione oppure sono stati destinatari di trattamento salariale in costanza di rapporto di lavoro relativo al FIS o a altri Fondi Bilaterali, con sospensione a zero ore;
                                          • 750,00 euro per coloro che nel corso del 2021 per un periodo fra le 20 e le 18 settimane, hanno usufruito di Cassa Integrazione oppure sono stati destinatari di trattamento salariale in costanza di rapporto di lavoro relativo al FIS o a altri Fondi Bilaterali, con sospensione a zero ore;
                                          • 500,00 euro per lavoratrici e lavoratori che nel corso del 2021 per un periodo inferiore a 20 settimane, hanno usufruito della Cassa Integrazione oppure sono stati destinatari di trattamento salariale in costanza di rapporto di lavoro relativo al FIS o a altri Fondi Bilaterali, con sospensione a zero ore.
                                          Tutte le informazioni sul bando sono disponibili a questo link.