• Il Progetto

      Se le finals di LAZIOSound 2022 rappresentano una vera e propria road music map che attraversa tutto il territorio della Regione, i luoghi individuati per ciascun evento sono delle meravigliose perle del territorio. Non fa eccezione la location scelta per la finale della categoria JAZZOLOGY, ovvero la Certosa di Trisulti a Collepardo, in provincia di Frosinone. La Certosa di Trisulti è un secolare complesso monastico risalente al 1200, rientrato nella piena gestione della Direzione Regionale Musei Lazio e riaperto al pubblico lo scorso autunno grazie all’impegno condiviso della Regione Lazio e del Ministero della Cultura. Al suo interno ospita la Biblioteca Nazionale della Certosa, la Farmacia settecentesca, il giardino all'italiana e la splendida chiesa di San Bartolomeo ma, con le finals di LAZIOSound 2022, diventerà anche teatro di un meraviglioso evento musicale. Le finals della categoria JAZZOLOGY di LAZIOSound saranno infatti ospitate nei locali della Certosa in uno spettacolo musicale che aprirà il sipario il prossimo sabato 28 maggio a partire dalle 16.30. Dopo una lunga fase selettiva, alla serata parteciperanno i finalisti della categoria: A Momentary Lapse of Happiness, Edoardo Liberati 'Sinthetics' e Federico Buccino. Soltanto uno di loro si aggiudicherà la palma di vincitore di JAZZOLOGY. Special guest dell’evento sarà Chiara Civello, celebre cantante e polistrumentista che vanta in curriculum collaborazione con artisti del calibro di Michael Bublè, Al Jarreau e Gilberto Gil. La categoria JAZZOLOGY di LAZIOSound è dedicata ai gruppi e agli artisti Under-35 che si occupano di musica Jazz, Swing, Nusoul, Funk, Soul, Fusion e Progressive. Generi contemporanei che sanno reinventarsi sempre e comunque, anche in tempo reale grazie alle performance dei musicisti che li interpretano, che saranno rese ancora più belle dalla cornice artistica offerta dalla Certosa di Trisulti. L’ingresso e la partecipazione all'evento, inoltre, sono completamenti gratuiti. È necessario però effettuare la prenotazione tramite il sito web DICE.FM Sabato 28 maggio - JAZZOLOGY  ORE 16.30 COLLEPARDO (FR) Certosa di Trisulti con CHIARA CIVELLO GIUDICI: Mario Ciampà e Chiara Civello - https://link.dice.fm/A0329fd80ec1
        • Il Progetto

          Ai blocchi di partenza le finali di LAZIOSound che, dopo oltre un mese di selezioni, giungono nella fase più accesa e sentita con una serie di eventi che si svolgeranno in tutta la Regione Lazio, trasformata per l'occasione in una vera e propria tour map.

          I sei luoghi scelti come location degli eventi rappresentano importanti spazi di riferimento per la cultura: tra teatri, circoli culturali e spazi musicali, i finalisti che si contenderanno la palma di vincitore per ogni categoria saranno accompagnati da ospiti speciali che renderanno indimenticabile ogni tappa.

          Si parte dunque giovedì 26 maggio con la categoria I Love Mozart e la talentuosa violinista classica Anna Tifu come special guest. Ad esibirsi ci saranno i finalisti di Accordion Flute, Duo Ciampa-Picotti e Phoinikes Sax Quartet. Location d'eccezione è il Teatro Manlio di Magliano Sabina, in provincia di Rieti.

          Seconda serata organizzata il 27 maggio presso il Theatro Events di Viterbo. Sul palco saliranno i finalisti della categoria Urban Icon: Alessandro Proietti, i Jassies e Polemica. Special guest della categoria il rapper e pittore Gemello.

          Si prosegue a ritmo incessante con la categoria Jazzology il 28 maggio alla Certosa di Trisulti di Collepardo (FR), con ospite Chiara Civello. I finalisti della categoria sono A Momentary Lapse of Happiness, Edoardo Liberati 'Synthetics' e Federico Buccini.

          Venerdì 3 giugno sede della finale della categoria God Is A Producer feat. Spring Attitude Festival sarà l'Eur Social Park di Roma, dove si esibiranno i finalisti Noroi, PITCH3S e Velli Reason Wise, con special guest i Fuera feat. Inude.

          Di scena il 4 giugno sarà la categoria Songwriting Heroes feat. Spaghetti Unplugged, con ospite d'onore Fulminacci. I tre finalisti che si sfideranno sul palco del Sottoscala9 di Latina saranno BiVio, Gabriele Minino e Wepro.

          Si chiude sabato 11 giugno presso il Teatro Comunale ‘Francesco Ramarini’ di Monterotondo (RM), dove si sfideranno i tre finalisti della categoria Borderless: Eko Orchestra, MIL e The Silence. Special guest il percussionista Dario Rossi.

          L’accesso alle finali è gratuito con prenotazione tramite il sito DICE.FM per tutte le finali ad eccezione di quella del 4 giugno a Latina, dove per accedere sarà necessario essere in possesso anche della tessera ARCI.

          LAZIOSound è il programma realizzato da Regione Lazio con il supporto di LAZIOcrea, nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili GenerAzioniGiovani, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili.

            • Il Progetto

              CASSINI Hackaton 2022, la competizione lanciata dalla Commissione Europea per una due giorni nella quale studiare e proporre soluzioni e servizi innovativi, si è tenuta in Italia presso la sede di Roma Scout Center, dove 50 partecipanti si sono divisi in 10 squadre che si sono sfidate su temi attuali come la digitalizzazione turistica e la salvaguardia dell’ambiente.

              I team in gioco hanno realizzato progetti e applicazioni in grado di utilizzare i dati di navigazione satellitare Galileo & EGNOS e di osservazione della Terra Copernicus, sfidandosi contemporaneamente in 9 Paesi Europei.

              Tre i progetti premiati al termine dell’edizione italiana, con il primo posto assegnato a YOUR SEA, un’applicazione in grado di utilizzare i dati dei satelliti Sentinel per incoraggiare viaggi responsabili nelle aree costiere e marine locali, fornendo ai turisti i dati sullo stato dell’ambiente marino. L’obiettivo finale dell’app è di generare nuovi percorsi turistici e culturali, individuando nuovi punti di interesse, attrattori primari e secondari e attività che possano rafforzare il legame tra turismo e ambiente.

              Il progetto YOUR SEA si è inoltre classificato al terzo posto a livello Europeo al termine del DEMO DAY dei CASSINI Hackaton 2022, al quale hanno partecipato tutti i vincitori delle diverse edizioni nazionali della manifestazione.

              Gli altri due progetti premiati in Italia sono stati ENGINE 4 YOU con Trypto (un’applicazione per individuare i mezzi di trasporto con il minor impatto ambientale in termini di emissioni di CO2 in base alla destinazione da raggiungere) e ALGOVAI (un applicativo volto alla progettazione di pacchetti turistici personalizzati su attrattori secondari e rispettosi dell’ambiente). I tre progetti vincitori si sono aggiudicati premi in denaro e la partecipazione a un percorso di pre-accelerazione della durata di 6 mesi per poter accedere al programma ESA BIC Lazio nello Spazio Attivo Roma Tecnopolo di Lazio Innova.

              L’iniziativa dei CASSINI Hackaton 2022 è stata realizzata in Italia dalla Regione Lazio tramite Lazio Innova, con i partner Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Lazio Connect, GEO-K, Agenzia Spaziale Italiana, Telespazio, e-GEOS, Fiavet Lazio, Ribomar, Spaceexe, Ashoka, Mindsharing.tech, Nicolaus-Valtur.

                • Il Progetto

                  Dal 26 maggio all’11 giugno entra nella sua fase più calda, quella delle finali, LAZIOSound 2022, programma realizzato da Regione Lazio, con il supporto di LAZIOcrea, nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili GenerAzioniGiovani, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili. La fase finale dell’ambito contest, che ha visto la partecipazione di quasi mille realtà musicali provenienti dall'intero territorio laziale, si compone di un percorso a tappe in 6 luoghi della cultura quali teatri, scenari suggestivi e spazi musicali, e vedrà salire sul palco 60 semifinalisti (10 per categoria). Al loro fianco 6 ospiti d’eccezione: il 26 maggio sarà la volta di Anna Tifu al Teatro Manlio di Magliano Sabina (RI), Gemello il 27 maggio al Theatro Events di Viterbo, Chiara Civello il 28 maggio alla Certosa di Trisulti di Collepardo (FR), Inude il 3 giugno all’Eur Social Park di Roma, Fulminacci il 4 giugno al Sottoscala9 di Latina e il percussionista Dario Rossi l’11 giugno al Teatro Comunale ‘Francesco Ramarini’ di Monterotondo (RM). “Il Lazio è una regione piena di vitalità musicale, dai ragazzi che studiano in Conservatorio il Jazz o la Classica, fino a chi scrive canzoni impegnate o chi invece ha un taglio più pop - ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. -  L’aspetto innovativo di LAZIOSound è la ricerca delle eccellenze musicali in tutto il territorio della regione, unitamente alla creazione di una vera e propria music valley che andrà a presentare queste eccellenze dal vivo in sei diverse location in occasione delle finali. La grande partecipazione di ragazze e ragazzi racconta la loro voglia di suonare, produrre ed esprimersi attraverso l’arte. La capillarità della musica ne dimostra ancor più la forza come canale espressivo privilegiato. Il Lazio è una regione viva, vivace che produce cultura e da cui nascono eccellenze: la nostra missione, con LAZIOSound, è quella di intercettarle, valorizzarle e portarle all’attenzione di tutti. In bocca al lupo a tutte le ragazze e i ragazzi!” Anche per questa edizione, LAZIOSound non mette etichette alla musica, permettendo ad ogni realtà musicale di esprimersi e avere il suo palco. Ed è così che anche per il 2022 la call musicale della Regione Lazio ha riscosso una grande partecipazione dimostrando il grande fermento musicale e la voglia di suonare che pervade la regione e mostrando un panorama ricco e multiforme. Dal jazz al rap, dalla classica alla musica più sperimentale che sfugge alle più canoniche definizioni e per questo raggruppata nella categoria Borderless. "Dopo la grande risposta alla call di LAZIOSound Scouting” spiega Lorenzo Sciarretta, delegato alle Politiche Giovanili del Presidente, “iniziamo il nostro tour per portare la buona musica under35 tra le province del Lazio. Sei tappe che realizziamo in collaborazione di teatri, live club e luoghi della cultura, pilastri delle nostre città nel favorire l'aggregazione, la socialità e l'incontro. Con noi, accanto ai giovani artisti, ci saranno professionisti di fama nazionale ed internazionale che, insieme al pubblico, giudicheranno i candidati”. L’accesso alle finali è gratuito con prenotazione su DICE.FM per tutte le finali tranne che per la finale del 4 giugno a Latina. A Latina l’accesso all’evento è gratuito con prenotazione su DICE.FM + Tessera ARCI. Per chi non la avesse la può ottenere gratuitamente pre-iscrivendosi al link: https://portale.arci.it/preadesione/sottoscala9/ e ritirarla il giorno dell’evento. Il programma con link prevendite: Le finali di LAZIOSound 2022 Giovedì 26 maggio - I LOVE MOZART ORE 21.00 MAGLIANO SABINA (RI) Teatro Manlio con ANNA TIFU GIUDICI: Enrico Dindo e Silvia Colasanti - https://link.dice.fm/v604aae9ded8 Venerdì 27 maggio - URBAN ICON ORE 21.30 VITERBO Theatro Events con GEMELLO GIUDICI: Sine e Cristiana La Presa - https://link.dice.fm/de40b37c1e58 Sabato 28 maggio - JAZZOLOGY  ORE 16.30 COLLEPARDO (FR) Certosa di Trisulti con CHIARA CIVELLO GIUDICI: Mario Ciampà e Chiara Civello - https://link.dice.fm/A0329fd80ec1 Venerdì 3 giugno - GOD IS A PRODUCER feat. Spring Attitude ORE 21.00 ROMA Eur Social Park con INUDE GIUDICI: Andrea Esu e Eva Geist - https://link.dice.fm/O499f0071f6c Sabato 4 giugno - SONGWRITING HEROES feat. Spaghetti Unplugged ore 21.30 LATINA Sottoscala9 con FULMINACCI GIUDICI: Fulminacci e Romina Amidei - https://link.dice.fm/a0bd951a57ec Sabato 11 giugno - BORDERLESS  ore 21:00 MONTEROTONDO (RM) Teatro Comunale "Francesco Ramarini" con DARIO ROSSI feat. Dominio Pubblico GIUDICI: Dario Rossi e Paulonia Zumo - https://link.dice.fm/nff6b8738c00
                    • Il Progetto

                      Una nuova opportunità di godere della grande musica classica dell’Accademia di Santa Cecilia per i giovani LAZIO YOUth CARD. Dopo il successo del primo appuntamento, per la Community LYC sono disponibili nuovi biglietti per assistere ai Concerti di primavera. Il secondo appuntamento è venerdì 27 maggio alle ore 20:30 con l’esibizione dell’Orchestra dell’Accademia diretta dal M° Jaap van Zweden. La scaletta della serata: Šostakovič Sinfonia n. 5 Beethoven Sinfonia n. 5   Info prenotazioni sul canale Instagram LAZIO YOUth CARD (@lazioyouthcard) o sull’APP
                        • Il Progetto

                          Un percorso espositivo ricco e variegato, che per mezzo della fotografia vuole offrire uno sguardo inedito sul volto iconico e conosciutissimo di uno degli intellettuali più acuti del Novecento. Dal 20 maggio al 10 luglio 2022 il WeGil di Roma, l'hub culturale della Regione Lazio nel quartiere Trastevere, ospita la mostra a ingresso libero “Pier Paolo Pasolini. Non mi lascio commuovere dalle fotografie”, un progetto curato da Marco Minuz e Roberto Carnero, promosso dalla Regione Lazio e realizzato da LAZIOcrea in collaborazione con Suazes, il Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura Genova e il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia.

                          Nel centenario della nascita dell'artista, che attraverso la sua attività di scrittore, giornalista e regista è stato uno dei protagonisti del dibattito culturale del secondo dopoguerra, la mostra esplora la figura di Pasolini attraverso circa 160 testimonianza tra fotografie e moltissimi documenti d'epoca: un percorso espositivo che nasce dalla volontà di continuare ad alimentare, soprattutto nelle giovani generazioni, un confronto con il lascito intellettuale di Pasolini.

                          La relazione di Pasolini con il mezzo fotografico è sempre stata ambivalente, prediligendo lui, notoriamente, le immagini in movimento del cinema; eppure è stato indubbiamente uno dei personaggi più fotografati del Novecento e si è sempre prestato con grande disponibilità all'obiettivo, anche nei momenti più privati della sua vita.

                          Da questa grande mole di materiale è emerso un percorso articolato in quattro sezioni, ognuna delle quali raggruppa un corpus di fotografie dedicate a uno specifico tema: la città di Roma, i ragazzi delle borgate romane, il concetto di corpo, la passione per il calcio, le sue frequentazioni, la figura della madre, le abitazioni romane in cui ha vissuto, i ritratti, l’esperienza del cinema, gli anni giovanili, le celebrazioni funebri a Roma e Casarsa della Delizia, luogo dove ha trovato eterno riposo.

                          Il volto di Pasolini diventa così ‘la mappa’ per leggere il suo lavoro, la sua personalità, il suo pensiero e le sue scelte -scrive Marco Minuz, che ha curato la selezione fotografica- Metaforicamente la sua pelle, immortalata dal mezzo fotografico, diventa così spazio privilegiato per comprendere, con vicinanza, il percorso professionale di quell’inafferrabile uomo chiamato Pier Paolo Pasolini”.

                          Una mostra fotografica su Pasolini è un modo di avvicinarsi alla sua opera, magari per un primo approccio ai suoi testi, attraverso i ‘grandi temi’ che li caratterizzano, e in cui qui è stata organizzata l'esposizione -aggiunge Roberto Carnero, co-curatore del progetto e autore dei testi presenti nel percorso- Sarebbe bello che questa straordinaria occasione potesse essere colta soprattutto dai più giovani, da quei ragazzi a cui Pasolini ha dedicato tante delle sue riflessioni e ai quali continuava, e continua tutt'oggi, a parlare”.

                          Sono oltre trenta i fotografi e gli archivi coinvolti in questo progetto, tra questi: Letizia Battaglia, Carlo Bavagnoli, Sandro Becchetti, Dario Bellini, Piergiorgio Branzi, Cameraphoto, Elisabetta Catalano, Mimmo Cattarinich, Divo Cavicchioli, Elio Ciol, Mario Dondero, Gabriella Drudi Scialoja, Aldo Durazzi, Claudio Ernè, Toti Scialoja, Archivi Farabola, Federico Garolla, Giovanni Giovannetti, Vittorio La Verde, Massimo Listri, Cecilia Mangini, Domenico Notarangelo, Angelo Novi,  Rodrigo Pais, Angelo Pennoni, Reporter Assocati, Paul Ronald, Salvatore Tomarchio e Roberto Villa. La mostra al WeGil si arricchisce anche di alcune fotografie di Dino Pedriali, fotografo romano recentemente scomparso.

                          A ingresso gratuito, la mostra, dopo la sua prima esposizione al Palazzo Ducale di Genova, rappresenta, dunque, un’opportunità unica per esplorare la dimensione pubblica e privata dell’intellettuale, ma al contempo per riportare alla luce archivi e nuova documentazione che possano raccontare l’uomo Pasolini.

                          Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.wegil.it.

                            • Il Progetto

                              Dal 19 al 23 maggio 2022, per la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, la Regione Lazio è stata presente con uno spazio dedicato e un ricco programma nel padiglione Oval del Centro Congressi Lingotto. Alla manifestazione, intitolata quest'anno “Cuori selvaggi”, ha presenziato anche il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, in rappresentanza della Regione insieme a Unioncamere Lazio, Camera di Commercio di Roma e 8 case editrici laziali, selezionate tramite call per manifestazione di interessi dall’Assessorato allo Sviluppo Economico e curata da Lazio Innova: L’Airone Editrice, Edizioni All Around, Gallucci editore, L’Orma Editore, Gremese, La Ragnatela Editore, Tunuè e Voland.

                              L'intervento del Presidente Zingaretti si è focalizzato molto sul sostegno politico alla filiera dell'editoria ma anche al fermento giovanile che nel Lazio riguarda il mondo del lavoro:

                              Abbiamo il dovere di sostenere chi i libri li crea, chi li pubblica e chi li legge. Per questo, la Regione Lazio finanzia i buoni libro diretti agli under 30, da spendere in oltre 120 librerie indipendenti in tutto il Lazio; sosteniamo economicamente il tessuto dei piccoli e medi editori; promuoviamo la lettura e i luoghi ad essa dedicati, a partire dalla rete delle biblioteche; aiutiamo le piccole librerie a riqualificarsi e favoriamo percorsi extrascolastici organizzati dalle case editrici. La battaglia per favorire la diffusione di conoscenza e cultura è una grande missione democratica e civile di quest’epoca”, ha dichiarato Zingaretti, che ha parlato anche della “nuova imprenditorialità giovanile che sperimenta modalità innovative di fare impresa, puntando sulla qualità” e del programma GenerAzioni Giovani, con il quale “nel Lazio abbiamo recuperato spazi abbandonati trasformandoli in motori di economia sana per il territorio"

                              Anche Lorenzo Sciarretta, delegato del Presidente alla Cultura e alle Politiche Giovanili, ha voluto ricordare: “Al Salone del Libro di quest’anno la Regione porta e promuove il Sistema Lazio nella sua interezza, dedicando una particolare attenzione alle nuove generazioni. Ci saranno incontri con giovani autori, illustratori, realtà ed esperienze che promuovono la lettura nei nostri territori anche grazie al sostegno di azioni delle Politiche Giovanili come VitaminaG e LAZIO YOUth CARD”

                                • Il Progetto

                                  LAZIO YOUth CARD ha pensato anche ai giovani appassionati di Padel. La Community LYC potrà assistere all’Italy Major Premier Padel al Foro Italico, dove i grandi Big del Circuito si sfideranno sulla Grand Stand Arena e daranno spettacolo portando sotto i riflettori lo sport più in voga del momento. Le coppie azzurre presenti sul tabellone principale sono le seguenti: Michele Bruno/Luca Mezzetti, Lorenzo Di Giovanni/Federico Beltrami, Riccardo Sinicropi/Daniele Cattaneo e Simone Cremona/Marco Cassetta. I possessori della Card, collegandosi all’App dal 23 al 29 maggio, potranno prenotare il proprio posto e assistere alle partite in programma. L’evento è riservato con posti limitati. Info prenotazione e biglietti sul canale Instagram LAZIO YOUth CARD (@lazioyouthcard) o sull’APP
                                    • Il Progetto

                                      Per i possessori della LAZIO YOUth CARD un importante appuntamento. Un regalo speciale del Teatro dell’Opera che vuole riportare alla memoria di tutti, anche dei più giovani, le più gravi e tragiche stragi compiute dalla mafia. In ricordo delle stragi di Capaci e di via d’Amelio è stato allestito presso il Teatro uno Spettacolo audiovisivo: Darklands - Volti della memoria a cura di Francesco Francaviglia. Il progetto si avvale della drammaturgia di Francesco Francaviglia e Giuditta Perriera, con la collaborazione di Franca Imbergamo, Magistrato oggi Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia. I testi sono stati tratti dal Libro “Le donne del digiuno contro la mafia”, libro che raccoglie le testimonianze di tutte le donne che hanno combattuto e combattono con tutti i mezzi per avere giustizia e mettere fine alla realtà dell’organizzazione criminale. Un momento di memoria che solleciti le coscienze di tutti, legando immagini, voci, suoni, racconti e soprattutto volti, che spinga tutti a farsi promotori di impegno civile e cambiamento culturale.   Lunedì 23 maggio ore 20:00   Info Evento https://www.operaroma.it/spettacoli/darklands-volti-della-memoria/   Info prenotazione biglietti sul canale Instagram LAZIO YOUth CARD (@lazioyouthcard) o sull’APP
                                        • Il Progetto

                                          Ancora musica per i giovani iscritti a LAZIO YOUth CARD! L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia omaggia la Community LYC dei biglietti per assistere ai prossimi concerti di primavera. Il primo appuntamento è venerdì 20 maggio ore 20:30 con l’esibizione dell’Orchestra dell’Accademia, Direzione e violino Gil Shaham, voce recitante Valerio Aprea. La scaletta della serata: Kreisler Preludio e Allegro nello stile di Pugnani Pärt Fratres Chevalier de Saint George Concerto per violino e orchestra op. 8 n. 9 prima italiana Vivaldi Le quattro stagioni Info prenotazioni sul canale Instagram LAZIO YOUth CARD (@lazioyouthcard) o sull’APP