Un ex-mattatoio diventa un centro per ragazzi ad Anguillara Sabazia: è lo Spazio Porta del Parco. Siamo alle pendici meridionali dei monti Sabatini, lungo la strada della Mola Vecchia che collega al lago di Martignano, una location perfetta per andare alla scoperta del Parco Naturale Regionale dei laghi di Bracciano – Martignano.

L’acqua, la natura e l’archeologia sono i temi centrali a cui si ispirano eventi e attività per gli under35.

Il fiume Arrone divide in due aree lo spazio esterno, collegate da un ponte: aiuole trattate a prato, una vasca d’acqua con fontane a cascata e una cavea a gradoni per spettacoli all’aperto. Da qui parte l’itinerario didattico per raggiungere il lago di Martignano, 12 sentieri per conoscere i diversi biotipi del parco con richiami continui all’acqua. Nell’”Itinerario tra le Acque” c’è un giardino sensoriale fruibile anche da non vedenti.

Porta del Parco è un vero e proprio hub multifunzionale, con una sala polifunzionale, 2 laboratori, una sala espositiva e una sala Bistrot km0.

Attività

  • Centro Formativo e Didattico
  1. laboratori didattici trasversali
  2. eventi e corsi per scuole, aziende, enti formativi
  3. laboratori outdoor con percorsi educativi e attività ludico-didattiche nel parco
  • Incubatore / Coworking Cafè – wi-fi cafè dove incontrarsi, studiare, lavorare, progettare, durante corsi ed eventi di formazione sull’economia del territorio
  • Showroom Porta del Parco – l’area espositiva per i giovani artisti, per presentazioni, incontri, convegni ed eventi turistici, culturali, sportivi
  • Area Esterna Didattico Naturalistica
  • Bistrot Km 0 – caffetteria con punto ristoro dove assaggiare prodotti e piatti tipici locali, ma anche per eventi ad hoc sul mangiar bene e le ultime tendenze (showcooking)

Servizi

Multimedia

Aree comuni

Coworking - Aula studio

Dotazioni

News

Cosa era

I laghi vulcanici di Bracciano e Martignano caratterizzano il territorio del parco rendendolo unico sia dal punto di vista ambientale che storico. Da sempre infatti hanno accompagnato l’uomo nel suo sviluppo socio-culturale: vicino e sotto l’acqua sono stati rinvenuti reperti di insediamenti umani di età neolitica, etrusca e romana. Ne è un esempio l’acquedotto di Traiano, detto poi dell’Acqua Paola, che porta ancora oggi le acque del lago di Bracciano al Fontanone del Gianicolo a Roma. Al periodo medievale risalgono invece le numerose mole lungo il corso del fiume Arrone.

Il complesso dell’ex mattatoio comunale ad Anguillara Sabazia (Roma) è stato già ristrutturato con un progetto incentrato sull’acqua, la natura e l’archeologia. Questi stessi saranno i temi centrali di Porta del Parco. L'edificio principale, prima destinato a consegna e trasformazione delle carni, accoglie ora due sale espositive multimediali collegate altre tre sale espositive minori e una una biblioteca ambientale. Nel secondo edificio trovate il bar/punto ristoro e l'infopoint. Nella piazzola antistante c’è il parcheggio per disabili.

All’esterno: aiuole trattate a prato, un giardino sensoriale con piante aromatiche e officinali descritte nei cartelli e fruibile anche da non vedenti, una vasca d’acqua con fontane a cascata, una cavea a gradoni per spettacoli all’aperto.

Gestito da

L’Ente Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano, dopo essersi aggiudicato il bando “Itinerario Giovani” spazi e ostelli, ha dato affidamento all’Associazione Giovanile Fidelia APS

Periodo di apertura

Tutto l'anno